17-05-2017

VIGANO’ VITTORIOSO A GENK

Abbiamo aperto con una vittoria di Viganò il Campionato Europeo CIK-FIA di KZ2 a Genk (Belgio). Il podio di KZ2 è stato completato dal Tony Kart-Vortex di Köhler (KSM Schumacher Racing Team). Le ottime performance in KZ di Hiltbrand e Corberi confermano le qualità tecniche dei Racer 401 S e Krypton 801 S. Al risultato vincente fa da contro altare il dispiacere per il protrarsi dell’infortunio a Marco Ardigò.

L’apice del primo week end europeo di KZ2 è arrivato con la netta vittoria ottenuta dal nostro Matteo Viganò, scattato dalla quarta posizione nella griglia della finale. Già nel corso del primo giro Matteo ha sorpassato, prima, Leuillet e, poi, l’autore della pole position Köhler, su Tony Kart-Vortex-Bridgestone (KSM Schumacher Racing Team).
Il nostro pilota ha preso il comando della gara al terzo passaggio con un bel sorpasso su Irlando ed è scappato verso il successo e la leadership nella classifica provvisoria del Campionato Europeo.
Sul podio di Genk, con il terzo posto, è salito anche il Tony Kart-Vortex del già citato Leon Köhler, a conferma della competitività dei nostri modelli.
La vittoria è stata preceduta da un’ottima fase di qualifica in cui, oltre ai piazzamenti sempre di vertice ottenuti da Viganò, vanno aggiunti quelli di Alessio Piccini ed il successo, in una heat, dell’esordiente (in campo internazionale) Jean Luyet.

In KZ il risultato di Pedro Hiltbrand e Luca Corberi è stato positivo, con entrambi i nostri drivers entrati nella top ten e con lo spagnolo che ha tagliato il traguardo al quinto posto, non lontano dal podio.
Il secondo round della KZ ci ha, purtroppo, riservato una pessima notizia; il riacutizzarsi dell’infortunio a Marco Ardigò. Tale situazione ci impedirà di difendere il titolo continentale di KZ conquistato nelle due passate stagioni.