02-08-2017

TONY KART CAMPIONE EUROPEO KZ2

Il Campionato Europeo KZ2 è del Tony Kart-Vortex di Köhler. Oltre al titolo in KZ2 é giunta la vittoria della gara di OK con Kenneally (Baby Race srl).

KZ2. Il titolo europeo della KZ2 va ad un Tony Kart-Vortex. E’ stato il tedesco Köhler (KSM Schumacher Racing Team) ad imporsi nel campionato CIK FIA.
Per il nostro Racing team il weekend è iniziato con la pole position di Luyet.
Nelle heats i nostri piloti, Viganò, Piccini e Luyet, hanno corso al vertice, conquistando una heats ciascuno.
La finale si è corsa in condizioni di pista complesse, a causa della pioggia. In tale situazione i nostri piloti non sono riusciti a sfruttare al massimo la potenzialità dei propri mezzi.

OK. Nella selettiva bagarre della OK, sin dalle heats, il leader assoluto è stato il Tony Kart-Vortex di Kenneally (Baby Race srl). Il pilota inglese ha completato un’ottima prova vincendo la finale in modo limpido.
Le condizioni atmosferiche hanno caratterizzato il week-end svedese, impedendo ai nostri Hiltbrand e Vidales, di finalizzare la corsa per il titolo.
Proprio dalla classifica finale del Campionato risulta ben chiaro il valore tecnico dei mezzi Tony Kart, guidati da cinque piloti nella top ten.

OKJ. Per Andrea Rosso la corsa di Kristianstad è stato un ottimo banco di prova per integrarsi al meglio con il Racing Team ed il giovane italiano si è comportato positivamente nelle difficili condizioni imposte dall’asfalto (bagnato ed asciutto).
Rosso ha completato le heats al sesto posto ed in finale ha lottato per lunghi tratti nella top five, scivolando in dodicesima posizione anche a causa di una penalizzazione (musetto fuori sede).
L’ottimo percorso di Viktor Gustafsson è stato compromesso, con nostro profondo rammarico, da un contatto nella seconda heat.

KZ. Il solo Luca Corberi ha difeso i colori del Racing Team nella KZ ed ha raccolto punti, classificandosi nono assoluto in campionato.