13-11-2017

2 PODI ALLA WSK FINAL DI ADRIA

Due formidabili podi, in Mini e OK, con Antonelli e Vidales, chiudono la WSK Final Cup. In OK è Nielsen (KSM Schumacher Racing Team) che incassa vittoria e titolo. Resta il rammarico per gli incidenti di Viganò (KZ2) e Gustafsson (OKJ), ai quali è sfuggita una prestazione di rilievo.

MINI. Antonelli, dopo aver segnato il secondo crono in qualifica, ha superato la lunga sequenza di heats ottenendo sempre piazzamenti nei primi tre.
In pre finale “A”, Andrea ha mancato l’affermazione di un soffio ed in finale, dopo una lotta molto serrata, ha tagliato il traguardo al secondo posto.
I punti conquistati hanno permesso ad Andrea di ottenere la piazza d’onore anche nella classifica finale della Final Cup.

OK. Il nostro portacolori, David Vidales, ha vinto una heat ed ha concluso la pre finale “A” al secondo posto, con tanto di best lap (48.444).
La finale è andata a Nielsen (Tony Kart-Vortex. KSM Schumacher Racing Team), risultato vincitore della gara e del titolo.
David è salito ancora una volta sul terzo gradino del podio ed ha confermato tale posizione anche nella graduatoria assoluta della WSK Final Cup.

KZ2. In pre finale Matteo Viganò ha vinto, confermandosi come uno dei favoriti per il successo in finale.
La prima parte della finale si è svolta in modo lineare, con il nostro pilota che ha preso un margine, dopo una breve battaglia iniziale con Benavides.
Al 18^ giro si è avuto l’epilogo, peggiore, della lotta per il successo, tra il nostro Matteo e Lorandi, anche lui al volante di Tony Kart (Team Baby Race Academy).
Dopo un primo, ed emozionante, scambio di posizioni, quando Matteo era tornato in testa, è avvenuto un contatto che ha estromesso il nostro pilota dalla gara.

OKJ. Nella categoria cadetta Viktor Gustafsson era reduce dalla bella vittoria della prima prova e nutriva ampie chance di successo finale, dopo le ottime heats disputate.
In pre finale “B”, mentre lottava per la terza posizione, Viktor è rimasto coinvolto in un contatto multiplo che lo ha costretto al ritiro, estromettendolo dalla finale e dalla possibilità di vincere la Final Cup.